Approdi di classe

Lo stile degli armadi Rittal conquista due perle del turismo da diporto

Un ambiente come quello portuale mette certamente a dura prova gli apparati tecnologici installati al suo interno. Ecco perché Inter*Sat si è rivolta a Rittal per contenere in sicurezza le strutture che sovraintendono al collegamento in rete e alla fornitura di servizi del nuovissimo porto “Marina di Loano”.

Attiva con sede principale a Dosson (TV), Inter*Sat rappresenta e distribuisce in Italia dal 1993 il marchio HIRSCHMANN; per essere in grado di supportare al meglio i propri clienti con l’offerta di soluzioni complete, Inter*Sat ha successivamente integrato nel suo portfolio altri brand complementari legati all’offerta di apparati per l’integrazione tra sistemi, come COMMSCOPE nella sezione dei cavi coassiali, TELESTE per lo sviluppo di progetti Ethernet To The Home e GSS (Grundig Sat System) per le centrali di testa nei sistemi CATV & SMATV. Inter*Sat offre inoltre consulenza pre e post vendita e servizi di progettazione sia nel settore civile, con "Multimedia Communication Equipment", sia nel settore industriale, con "Automation and Networking Solutions". Nel corso degli anni Inter*Sat si è occupata di numerosi importanti progetti sull’intero territorio nazionale, come quello della “Marina di Loano”.

Inaugurato a maggio 2011, il nuovo porto “Marina di Loano” (Savona) rappresenta un fiore all’occhiello dell’offerta savonese per il turismo nautico. Realizzata da Marcora Costruzioni su iniziativa di Fondiaria-SAI, questa nuova marina è in grado di garantire oltre 1000 posti barca da 8 a 40 metri, per qualsiasi tipo di imbarcazione e yacht, e di assicurare a tutti i suoi ospiti un elevato standard di servizi.

Tutte le banchine ed i pontili sono dunque dotati di colonnine erogatrici in acciaio inox che rendono disponibile a poppa delle imbarcazioni un punto di accesso a tutte le principali utilities, come l’elettricità, con una corrente elettrica da 16 Ampere monofase a 250 Ampere trifase, la televisione via satellite e internet a banda larga.

Marina di Loano è provvista di un sistema di video sorveglianza a circuito chiuso, monitorato 24 ore al giorno, dal quale è possibile controllare tutti gli accessi della Marina, i punti di passaggio obbligato alle imbarcazioni - compresa la bocca di porto - e le zone nevralgiche dell'intera area portuale. La sicurezza è inoltre integrata dalla possibilità di reinviare alla torre di controllo gli eventuali allarmi privati delle imbarcazioni ospiti.

Per rendere possibile tutto ciò, ogni singola area della struttura è collegata ad una rete di comunicazione. In tutta l’area della darsena è stata infatti realizzata una rete geografica mista, cablata tramite cavo a fibra ottica e cavo coassiale, destinata alla distribuzione di servizi di televisione via cavo, videosorveglianza, connettività ad internet a banda larga e automazione dei sistemi di controllo.

Gli apparati che garantiranno il funzionamento del sistema 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno sono dislocati alla base di ogni pontile, alloggiati in cabinet della serie CS di Rittal. L’installazione all’aperto in un ambiente gravoso come quello marino ha ovviamente imposto a Inter*Sat l’adozione di soluzioni di contenimento non solo dotate di un elevato grado di protezione, ma anche particolarmente efficaci in termini di resistenza agli agenti atmosferici e capacità di dissipazione del calore da irraggiamento solare.

I contenitori CS di Rittal hanno risposto al meglio a queste esigenze, grazie alla loro resistenza ad un range di temperature esteso ed al livello di protezione fino a IP 55. Il particolare rivestimento ha garantito inoltre un’adeguata resistenza alla corrosione, fondamentale in un ambiente salino come quello di un porto. A differenza dei contenitori di altri vendor, generalmente in vetroresina, la soluzione CS ha l’innegabile vantaggio di essere realizzata con struttura monoparete in alluminio: questo garantisce una resistenza strutturale superiore alla media e un’estetica gradevole dell’applicazione, che si è così potuta inserire in modo armonico nel progetto globale della marina.

Le varianti dimensionali disponibili, la vasta gamma di accessori ed il principio costruttivo ad elementi componibili hanno permesso di realizzare allestimenti personalizzati per rispondere alle specifiche esigenze d’utilizzo. Inter*Sat ha inoltre deciso di adottare contenitori Rittal serie DK-TS anche per l’alloggiamento degli apparati nelle sale di controllo e nel Centro di Elaborazione Dati.

La stessa soluzione è stata adottata da Inter*Sat per il progetto relativo al Porto Turistico di Jesolo, una struttura in grado di ospitare oltre 1000 posti barca e 300 appartamenti di lusso su di una superficie di 36 ettari, con un yacht club esclusivo, servizi commerciali e di ristorazione.

?Similarmente a quella di Loano, anche questa struttura è dotata di due reti basate su dorsali Hyper Ring @ 1 Gbit/s dedicate l’una all’intrattenimento degli ospiti (ad esempio per la fornitura delle connessioni Internet e dei segnali televisivi) e l’altra alla sicurezza (ad esempio per il collegamento in rete delle diverse IPcam presenti nel porto e per il controllo dei badge di accesso alle aree riservate, degli allarmi, dei sistemi antincendio, ma anche dell’impianto di irrigazione), entrambe gestite da una stazione principale localizzata nella sala di controllo tecnico.

Viste le performance ottenute nella precedente applicazione, anche in questo caso gli armadi CS di Rittal sono stati scelti come soluzione di contenimento ideale per la parte di impianto da alloggiare negli ambienti esterni.