"I risultati dei test ci hanno convinto: i condizionatori della serie „Blue e“ di Rittal ci consentiranno di ottenere un notevole risparmio energetico", ha confermato Harald Bölle, Daimler AG a Sindelfingen.

Il potenziale di innovazione delle unità di raffreddamento degli armadi di comando è ben lungi dall’essere esaurito. Vi sono ancora ampi margini di miglioramento come dimostrato da un’applicazione pilota presso Daimler AG a Sindelfingen. La casa automobilistica - una delle principali fornitrici di auto premium - ha testato a fondo, nel corso di una prova dal vivo in un’applicazione pilota, i nuovi apparecchi a risparmio energetico della serie „Blue e“ di Rittal. È risultato che con la conversione pianificata di oltre 250 condizionatori alla nuova tecnica a risparmio energetico, sarà possibile risparmiare 490 tonnellate l’anno di CO2 e ridurre i costi operativi nell’ambito delle sei cifre.

La protezione dell’ambiente è parte integrante della strategia aziendale di Daimler AG. La rivendicazione della casa automobilistica alla „Green Technology Leadership“ inizia con la tecnica dei veicoli (ibridi, con celle a combustibile ed elettrici) e arriva agli impianti di produzione.

Ad esempio nell’officina presse di Sindelfingen, con un consumo annuo di energia di 40.000 megawatt/ora, vi è un notevole potenziale di miglioramento dell’efficienza energetica. Nell’impianto vengono prodotte parti pressate per quasi tutta la gamma di veicoli, tra cui Smart, Mercedes-Benz e Maybach. Notevoli risparmi possono essere in questo caso realizzati con un efficiente raffreddamento degli armadi di comando e dell’intero sistema. Fino ad ora Daimler si è affidata ai condizionatori standard di Rittal, con alcune eccezioni. Tuttavia, un confronto diretto con la nuova generazione „Blue e“ Rittal di refrigeratori ha mostrato che sono possibili risparmi energetici fino al 70%.

Sulla scorta di questi inequivocabili risultati, Daimler AG ha deciso di sostituire i vecchi condizionatori con le nuove unità di raffreddamento, il prima possibile e di eseguire il retrofit dei vecchi sistemi di comando nell’officina presse entro il 2012. La casa automobilistica ha emesso un ordine di oltre 250 nuovi apparecchi – anche prima che fossero ufficialmente disponibili. „Ancora una volta, Daimler AG, sta tenendo fede al proprio ruolo pionieristico, in particolare con il suo premium brand Mercedes-Benz“, ha sottolineato Harald Bölle, Responsabile della Tecnica Impiantistica, sezione Electrics presso Daimler AG a Sindelfingen.

Quando tutti i condizionatori saranno stati sostituiti, il risparmio di energia nell’officina presse di Sindelfingen arriverà a ca. 754.000 chilowatt/ora all’anno, pari a circa 490 tonnellate di CO2 e a circa 116.000 euro l’anno di costi di esercizio. Buone notizie per Rittal: La nuova generazione di condizionatori „Blue e“ di Rittal diventerà uno standard per tutti i nuovi impianti di Daimler.